La Chiesa




Non si conoscono le origini della Chiesa di Traversara. In una raccolta di memorie storiche, conservate nell'archivio parrocchiale di Traversara e dovuta, si pensa al parroco Turazzi, quel singolare uomo che visse fino all'età di 105 anni. Viene citato in un documento dal quale risulta che nel 1262 era rettore a Traversara un certo Ptrus Gattonis Cimiarcha.
Questa è una data che corrisponde al massimo splendore dei Traversari.
La Chiesa si chiamava allora S. Maria in Scheta e si pensa che sorgesse nel luogo chiamato "Castellaccio".
Dal 1262 al 1444 non esistono notizie storiche. Si sa solo per certo che in quel periodo di tempo, fra l'altro, avvenne la distruzione completa del castello dei Traversari.
Nel 1444 Matteo Contessi rettore a Traversara fece costruire una chiesa (dove ora è l'attuale) ad una sola navata e le diede il nome di S. Maria Assunta. Ne fa prova la lapide che si trovava nella facciata di detta Chiesa che, cadente, fu abbattuta nel 1875.
Quando nel 1875 era presso che cadente il parroco don Angelo Modanesi il 13 Marzo 1876 inizia la costruzione di una nuova Chiesa sui ruderi della vecchia, portandola a termine in pochi mesi, in modo che poteva essere benedetta il 21 agosto dello stesso anno 1876.

 

LA TORRE CAMPANARIA

La Torre Campanaria della Chiesa di S. Maria Assunta venne costruita nel 1927 per volontà del parroco Don Michele Rambelli e con la collaborazione dei parrocchiani, di enti e privati. Prima vi era un vecchio campanile, costruito nel secolo XV che era molto basso e non aveva nessun valore artistico: l'unica caratteristica che lo rendeva interessante al punto da annoverarlo fra le opere monumentali della provincia di Ravenna era l'anzianità.
Questo venne demolito ed ai primi di maggio del 1927 ebbero inizio i lavori per la costruzione della nuova Torre Campanaria.
Nella ricostruzione si tenne conto dell'antichità della vecchia torre utilizzando al massimo il materiale derivato dalla demolizione.
Infatti il nuovo campanile risulta costruito fino al primo marcapiano con mattoni del vecchio campanile, così che, se è scomparsa la linea architettonica, è rimasto il materiale che non perde nulla del suo valore storico.
Fu inaugurato il 14 agosto del 1927, considerato Monumento ai Caduti in guerra, ebbe come padrini i genitori di Francesco Baracca.
Sulla fiancata fu posta una lapide recante incisi i nomi dei Caduti Traversaresi della Prima Guerra Mondiale.
Il 14 agosto 1952 fu posta un'altra lapide a ricordo dei civili e dei militari che persero la vita nella Seconda Guerra Mondiale. (Il 16 marzo 1980 nella seconda lapide venne posto il nome della medaglia d'oro al V.C. maresciallo dei carabinieri Oreste Leonardi).

Torna all'indice

Info: Telefono 333 2569379, Email Graziani Giuseppe